Il BAC, situato nella splendida cornice di Villa Stuart,  è un centro di medicina estetica e chirurgia plastica di eccellenza, che esegue l’autotrapianto di capelli avvalendosi  della tecnologia robotica Artas. L’equipe chirurgica, formata da figure specializzate, è diretta dalla Dott.ssa Regina Fortunato – chirurgo plastico -, che con la sua esperienza trentennale partecipa ad ogni intervento di autotrapianto di capelli.

FUE robotica con tecnologia Artas®

Il Robot Artas è un dispositivo con tecnologia molto avanzata del quale possono avvalersi solo pochissimi centri di chirurgia al mondo. Si tratta di un dispositivo con braccio meccanico ed un’intelligenza artificiale in grado di eseguire autonomamente fasi molto delicate dell’intervento. Il sistema Artas seleziona, tramite una scansione accurata al Micron, i migliori bulbi per il trapianto e, di conseguenza, calcola la perfetta angolazione per l’estrazione del bulbo ed esegue l’estrazione stessa. Tale processo elimina i rischi legati ad un’esecuzione chirurgica manuale tradizionale, senza affaticare il chirurgo che può concentrarsi al meglio sulla fase di innesto.

I vantaggi della collaborazione

In TricoRepair, oltre ad essere specialisti in tricopigmentazione, valutiamo ogni paziente nella sua “interezza” fornendo una consulenza tricologica completa a 360°, orientata non solo ad un possibile intervento di tricopigmentazione ma anche all’integrazione multidisciplinare con la terapia tricologica e non per ultimo con l’autotrapianto di capelli. Quando si parla di caduta di capelli, infatti, non sempre ad una condizione tricologica corrisponde una sola soluzione: terapia, autotrapianto e tricopigmentazione possono essere integrati – secondo determinate modalità ed accortezze – al fine di raggiungere il miglior risultato possibile.
I centri e le figure con cui collaboriamo sono sempre contrassegnate da grande affidabilità e competenza, come il centro BAC di Villa Stuart.

L’approccio “multidisciplinare”, in questo caso tra autotrapianto e tricopigmentazione fornisce molti vantaggi da entrambi i lati:

  • è possibile intervenire con la tricopigmentazione prima dell’intervento di autotrapianto per migliorare eventuali aree diradati o cicatrici che sarebbero visibili alla rasatura, ma anche dopo l’intervento massimizzando l’effetto di infoltimento quando la densità del trapianto non può essere elevata
  •  l’autotrapianto è d’altra parte un ottimo alleato per la tricopigmentazione, riuscendo ad infoltire tutte quelle aree che – mantenendo il capello lungo – risulterebbero troppo diradate non trattabili: ripopolare queste aree col trapianto di capelli potrà permettere un trattamento di tricopigmentazione per la massima resa estetica

Per avere maggiori informazioni visita la nostra pagina di approfondimento >

Rate this post